CS – Il Confine di Silvia Cossu Candidato Premio Strega a Pescara sabato 26 marzo

Uscito

a febbraio in tutte le librerie e sugli store online, sarà a Pescara per presentare il suo nuovo romanzo Silvia Cossu, Il Confine,  edito dalla Neo Edizioni. Il romanzo è Candidato alla LXXVI , 76ma edizione del Premio Strega (2022) presentato da Renato Minore.

Alla Libreria Primo Moroni sabato 26 marzo alle ore 17,30, a dialogare con lei, l’autrice Maura Chiulli. Il suo ultimo romanzo IL CONFINE a pochissimo dall’uscita editoriale ha già una bellissima rassegna stampa.

L’autrice Silvia Cossu è nata a Roma nel 1969. Ha scritto per Marsilio i romanzi La vergogna e L’abbraccio, e per la collana “Strade-Blu” di Mondadori un memoir usando uno pseudonimo, tradotto in Germania. Due suoi racconti sono presenti nelle antologie I racconti delle fate sapienti (Frassinelli), e Pensiero Madre (Neo Edizioni). Per il cinema ha sceneggiato cinque film (BluffL’ospiteFino a farti maleCrushed Lives – Il sesso dopo i figliIo lo so chi siete) selezionati nei più importanti festival internazionali, tra cui Berlino, Venezia, Montreal, Cinequest, Houston e Taormina. Il confine è il suo quarto romanzo.

Il romanzo – Il Confine

Una scrittrice mette al servizio degli altri il proprio talento. Scrive biografe per personaggi caduti in malora che vogliono raccontare la propria esistenza sotto una luce diversa. È vero che sfrutto la vanità altrui, ma il risultato produce un conforto duraturo: la vanità è il motore morale del nostro tempo, la sua etica privata. Viene ingaggiata da un uomo al culmine dell’ascesa sociale e professionale, un luminare che ha rivoluzionato il mondo della psichiatria e che, a diferenza dei soliti committenti, non le chiede di magnifcare la storia della sua vita, quanto di raccontare la verità che l’attraversa. Il Confne è il corpo a corpo di una donna nell’ombra con un uomo di fama internazionale la cui fgura, incontro dopo incontro, diventa sempre più inaferrabile; è la discesa in un mondo rarefatto e conturbante in cui le certezze si sgretolano; un disegno dove le identità e le fragilità si sovrappongono, quasi a sostituirsi.

Rassegna stampa

Interviste

Inoltre,  nelle sale cinematografiche, da pochi giorni dopo l’anteprima nazionale, il film “Io lo so chi siete” dove Silvia Cossu ha scritto la sceneggiatura e curato l’iter di questa storia vera su un delitto di mafia.

Vincenzo Agostino da ormai trentuno anni si batte con forza e determinazione nella richiesta di verità e giustizia sull’uccisione da parte della mafia del proprio figlio e della nuora.”

https://www.mymovies.it/film/2020/io-lo-so-chi-siete/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...